Palermo, 30 lug. (AdnKronos) – “La riserva naturale Saline di Priolo è un unicum e non può essere abbandonata a se stessa. Dopo l’incendio che l’ha distrutta, abbiamo ascoltato il direttore della riserva in commissione Ambiente e abbiamo deciso di inserire nel primo disegno di legge disponibile una proposta che preveda uno stanziamento di somme per il progetto di ripristino dei luoghi, in modo che si possano quanto prima avviare i lavori di recupero”. Ad annunciarlo sono i deputati del M5S in commissione Ambiente Ars Giampiero Trizzino, Stefania Campo, Nuccio Di Paola e Valentina Palmeri.
L’intenzione è quella di depositare un emendamento già nel collegato alla finanziaria di competenza della commissione che, dicono, “al più presto andrà al vaglio dell’Aula”. “Occorre fare in fretta e bene – sottolinea il deputato regionale Giorgio Pasqua – e per poter procedere alla ricostruzione è necessaria la progettazione e l’approvazione in conferenza dei servizi di tutte le opere necessarie, in sintonia tra Comune di Priolo, assessorato regionale Ambiente, ente gestore e privati che vorranno partecipare. Proporre uno stanziamento specifico e farlo approvare dall’Ars prima della pausa estiva è la soluzione per far rinascere un luogo la cui l’importanza naturalistica e scientifica è indiscutibile”.