(AdnKronos) – “Seguirà l’insediamento di tavoli specifici per entrare nel merito di ogni questione, rimuovere eventuali ostacoli alla spesa e all’ attività dei cantieri – spiegano Mimma Argurio (Cgil), Franco Spanò (Filt) e Mario Ridulfo (Fillea) – Abbiamo chiesto di allargare i tavoli alle associazioni datoriali e al Cas e di accelerare i tempi del confronto di merito”. Un confronto che, sostiene la Cgil, “dovrà riguardare anche porti, interporti e temi come l’edilizia scolastica. Il nostro auspicio – concludono – è che i tempi previsti siano rispettati ( i tavoli specifici dovrebbero insediarsi entro la metà di settembre) e che oggi segni uno spartiacque sulla strada della realizzazione delle infrastrutture”.