Palermo, 30 lug. (AdnKronos) – La Cardiologia dell’ospedale Giglio di Cefalù è la prima in Sicilia per tempestività di intervento sia nell’infarto miocardico acuto sia in una forma particolare di infarto, detto Stemi, in cui è particolarmente importante l’intervento immediato. Il dato arriva dal primo report sulla performance del sistema sanitario in Sicilia redatto dal Dasoe dell’assessorato regionale della Salute nel 2019. “Siamo orgogliosi ‘ ha detto il presidente della Fondazione Giglio, Giovanni Albano ‘ di questo straordinario risultato frutto di un lavoro di squadra e di una equipe di validi professionisti in grado di gestire l’alta complessità”.
A sottolineare un altro indice di particolare importanza emerso nel Report 2019 è stato il responsabile dell’Unità operativa di Cardiologia Tommaso Cipolla. “La mortalità dopo infarto, nel 2018, nei pazienti presi in carico dalla cardiologia del Giglio, è risultata molto al di sotto della media nazionale e al secondo posto in Sicilia tra gli ospedali dotati di emodinamica, immediatamente dopo l’ospedale Cervello di Palermo – ha detto – Per il conseguimento di questi ottimi risultati è indispensabile il buon funzionamento di tutti i componenti della ‘catena assistenziale’: 118, equipe di emodinamica, l’assistenza in reparto e un ospedale, come il Giglio dotato di tutte le specialità di supporto necessarie”.