**Pd: pressing Renzi per sfiducia Salvini, Nazareno ‘ora è regalo a governo’**

Roma, 18 lug. (AdnKronos) (di Mara Montanari) – Per un deputato molto vicino a Nicola Zingaretti “la mozione di sfiducia ora sarebbe un regalo inaspettato a Salvini e Di Maio, in quanto li ricompatterebbe”. L’opzione resta sullo sfondo, spiega all’Adnkronos, ma presentare ora una mozione di sfiducia a Salvini sarebbe una mossa sbagliata. Questa la risposta del Nazareno al pressing messo in campo da Matteo Renzi.
La prima stamattina a partire è stata Maria Elena Boschi su twitter e ritwittata dall’ex-premier. E nel pomeriggio è lo stesso Renzi a farsi avanti. “L’opposizione deve fare l’opposizione: che altro deve fare Salvini per meritarsi una mozione di sfiducia?”, incalza l’ex-premier. “C’è una cosa da fare, subito: presentare una mozione di sfiducia a Salvini. Se i Cinque Stelle la votano, finisce l’esperienza del peggior governo della storia repubblicana. Se i Cinque Stelle lo salvano di nuovo, la vicenda dei rubli sarà per loro come la vicenda Ruby. E avranno perso ogni residua credibilità”.
Dalla parti della maggioranza Pd, sull’insistenza di Renzi e dei renziani sulla mozione viene data una lettura precisa: “Stanno impazzendo perchè la strategia di Nicola sta avendo successo, come è stato al Senato con Conte”. E poi, è la versione della maggioranza dem, Renzi avrebbe timore di una crisi di governo e la mozione sarebbe un assist proprio a Lega e M5S. “Ha paura -dicono le stesse fonti- perchè sa che se si va al voto, i gruppi non sarebbero più quelli di adesso, in cui l’80% dei parlamentari sono suoi…”.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE


FotoGallery