Credits: Instagram @tiddbit_outta_hand

Il piccolo Joseph Tidd, nato senza una parte del braccio sinistro, ha incontrato la calciatrice Carson Pickett, nata con la sua stessa ‘unicità’: l’incontro fra i due è stato davvero emozionante

Per i piccoli fan presenti a bordo campo durante le partite, anche un piccolo gesto del proprio beniamino può rappresentare un ricordo indelebile che accompagnerà per sempre le loro vite. È questo il caso di Joseph Tidd, bimbo di 18 mesi, nato senza una parte del braccio sinistro, che ha conosciuto la calciatrice delle Orlando Pride, Carson Pickett, nata anche lei con la stessa ‘unicità’.

Credits: Instagram @carson.pickett

Fra i due è nata subito una grande amicizia. Il primo incontro è avvenuto lo scorso aprile, quando la ragazza ha notato il piccolo esclamando “wow, abbiamo le stesse braccia!”, frase che ha fatto subito sorridere Joseph facendoli entrare in sintonia. Nel profilo Instagram della calciatrice è stata postata la foto che li ritrae insieme a questo messaggio: “il calcio significa molto per me, ma l’opportunità che lo sport mi offre per cose come questa è impareggiabile. Joseph, sei il nuovo eroe della mia vita”.

Credits: Instagram @tiddbit_outta_hand

I due si sono incontrati anche in campo, dopo la partita contro lo Sky Blue FC. Il saluto, nel quale Joseph e Carson hanno avvicinato il loro braccio ‘speciale’ ha fatto innamorare il web. La mamma di Joseph, che ha scoperto della malformazione del figlio quando era incinta, ha spiegato: “Joseph era confuso quando gli altri bambini gli afferravano il braccio, ma sua sorella maggiore gli aveva spiegata che aveva una “pinna fortunata”, come il personaggio del film ‘Alla ricerca di Nemo“. Joseph ora si presenta agli altri bimbi scherzando sul fatto di essersi ‘mangiato’ la propria manina mancante: la forza di fare ironia su una cosa del genere, a soli 18 mesi, è qualcosa di straordinario. Il merito è anche del suo idolo Carson Pickett che gli ha mostrato come trasformare un ‘handicap’ in una caratteristica in grado di renderlo unico.