Morte Astori – Emergono novità inquietanti, falsificato il certificato medico: scatta un’altra inchiesta

Davide Astori Pietro Masini/LaPresse

Stando a quanto riferito dal Quotidiano Nazionale, il dottor Galanti avrebbe fatto falsificare il certificato medico per alleggerire la propria posizione

Emergono novità inquietanti relative alla morte di Davide Astori, avvenuta nella notte del 4 marzo 2018 prima del match tra Udinese e Fiorentina.

Campo/LaPresse

Il Quotidiano Nazionale ha rivelato come la Procura di Firenze abbia aperto una nuova inchiesta, che metterebbe nei guai il dottor Giorgio Galanti, il firmatario dell’idoneità sportiva rilasciata ad Astori. Secondo il giornale, il pm Nastasi pensa che il certificato emesso il 10 luglio 2017 (quando Astori ricevette l’ok dei medici) sia falso, ossia redatto di recente “in data anteriore o prossima al 19 aprile 2019“, probabilmente per ridimensionare “l’imperizia e la negligenza” di cui è accusato il dottore. Quest’ultimo sarebbe indagato nella nuova inchiesta come ‘concorrente morale’ nella falsificazione del certificato, insieme ad una sua collaboratrice anch’essa indagata che verrà sentita la prossima settimana dal magistrato.

Valuta questo articolo

Rating: 5.0/5. From 1 vote.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE
About Ernesto Branca (29587 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 6 ottobre 1989, è un appasionato di sport. Laureato nel 2015 in Giurisprudenza, scrive per SportFair dal 2015.


FotoGallery