Colla una balconata in una discoteca di Gwangju: 2 morti e 17 feriti, coinvolti anche degli atleti. La pallanuotista italiana Giulia Viacava presta i primi soccorsi

Crolla una balconata in una discoteca di Gwangju nella quale erano presenti diversi alteti impegnati ai Mondiali di Nuoto 2019 in corso di svolgimento nella città della Corea del Sud. Il primo bilancio dell’agenzia di stampa locale Yonhap parla di 2 morti (2 coreani secondo le indiscrezioni) e 17 feriti, fra i quali 8 atleti, quasi tutti pallanuotisti americani. Come confermato dalla federazione USA, nell’incidente avvenuto alle 02:30 del mattino sono stati coinvolti diversi atleti a stelle e strisce, presenti per festeggiare l’oro conquistato dalle ragazze.

Una bruttissima tragedia, i nostri pensieri vanno alle vittime dell’incidente e alle loro famiglie – le parole in una nota di Christopher Ramsey, responsabile della pallanuoto Usa – Siamo grati a tutti quelli che hanno prestato assistenza, i nostri atleti sono ora al sicuro“. La balconata, che secondo quanto riporta Italpress sarebbe stata allargata senza le necessaria autorizzazioni, non avrebbe retto il peso delle troppe persone (un centinaio) presenti su di essa.

Inizialmente la Yonhap aveva riferito della presenza di un’italiana fra le vittime, ma la pallanuotista Giulia Viacava è intervenuta a prestare soccorso al villaggio degli atleti per aiutare una collega americana ferita ad una gamba. Il resto del Setterosa è già in volo per Roma.