Gian Mattia D'Alberto - LaPresse

Gregorio Paltrinieri orgoglioso del risultato ottenuto oggi ai Mondiali di nuoto di Gwangju: le parole dell’azzurro dopo l’oro negli 800sl

Quella di oggi è una giornata strepitosa per il nuoto italiano: da Gwangju sono arrivate due medaglie d’oro stratosferiche, con Paltrinieri e Pellegrini che hanno conquistato rispettivamente il titolo di campione del mondo degli 800 sl e dei 200 sl.

Gian Mattia D’Alberto – LaPresse

Una prima volta speciale per SuperGreg, che non aveva mai conquistato il titolo iridato negli 800: “sono contentissimo, una gara bella. Non so bene i tempi, ho cercato di andare forte e mettermi sul mio ritmo. Piano piano avevo sempre più vantaggio e quello mi ha fatto ben sperare per la fine e sono veramente contento. Tatticamente è l’unica cosa che posso fare, negli 800 soprattutto, la gara più corta, non esagerare il passaggio, ma imporre un ritmo forte. Sono contento perchè erano 4 anni che non facevo un 800 fatto bene, tutte le volte mi mancava qualcosa, sentivo che non mi veniva mai bene è il primo dopo tanto tempo e sono contentissimo“, ha affermato Paltrinieri ai microfoni Rai.

Gian Mattia D’Alberto – LaPresse

Dopo il sette colli non ci credevo neanche io. E’ una medaglia d’oro meravigliosa, incredibile. Non ci sono parole, mi ripaga di tante decisioni e scelte fatte in questo periodo. Ho avuto l’appoggio di poche persone, davvero poche, ma anche in vasca sono ancora tanto competitivo, sono un drago. Ho la fortuna di fregarmene tanto dell’ambiente esterno, vado avanti per la mia strada. Morini mi ha assecondato, mi ha aiutato in ogni mia scelta. Questo oro mondiale negli 800 mi mancava e sono contento, ma le mie fatiche non sono ancora finite, anzi la gara nella quale nutro le maggiori aspettative deve ancora arrivare. E poi l’Olimpiade di Tokyo è il mio obiettivo: questa è una buonissima base di partenza“, ha concluso l’azzurro.