Gian Mattia D'Alberto - LaPresse

Gregorio Paltrinieri scende dal trono nei 1500 stile libero: l’azzurro di bronzo ai Mondiali di Gwangju, vince Wellbrock

E’ iniziata nel migliore dei modi l’ultima giornata dei Mondiali di nuoto 2019 di Gwangju. A regalare la prima immensa gioia è stata Benedetta Pilato, che ha conquistato il titolo di vicecampionessa del mondo nei 50 rana a soli 14 anni, concludendo la sua gara al secondo posto, alle spalle solo della statunitense King.

Non è stato però altrettanto soddisfacente il risultato della gara dei 1500 stile libero, con Gregorio Paltrinieri in vasca a difendere il titolo conquistato due anni fa, ed il connazionale Acerenza. SuperGreg ha iniziato subito a tutta forza, ma nella seconda metà di gara ha dovuto fare i conti con i suoi tosti rivali, Wellbrock e Romanchuk. Una sfida a tre spettacolare, che ha reso il finale di gara ricco di adrenalina.

Gregorio Paltrinieri non è riuscito, questa volta, a confermarsi campione del mondo: l’azzurro ha ceduto sul finale, cedendo il testimone di campione del mondo a Wellbrock, che precede sul podio Romanchuk. Medaglia di bronzo per SuperGreg, schiacciato dai rivali. Il 24enne carpigiano ha chiuso la sua gara in 14’38″75 alle spalle del tedesco Florian Wellbrock, vincitore in 14’36″54 e dell’ucraino Mikhailo Romanchuk (14’37″63). Sesto posto per l’altro azzurro Domenico Acerenza (14’52″05).

C’è poco da dire forse, sono stati più forti di me, hanno fatto una gran gara, io ero cotto, sfinito. Non riuscivo a nuotare come volevo, quindi ho cercato di resistere il più possibile, sono incredibili negli ultimi 50, peccato, sono arrivato cotto di forma, sono proprio sfinito, ho fatto comunque una buona gara, considerando le sensazioni che avevo oggi in acqua. Ho fatto tante gare, quindi quello forse si fa sentire. Ci ho provato ma non ce la facevo, poi in mezzo non sono mai riuscito a sviluppare una nuotata consistente che mi consentisse di allungare. Peccato, era una buona occasione per fare una bella gara, oggi ero particolarmente stanco, ci sta“, ha raccontato Paltrinieri ai microfoni Rai.