Il marito di Jessica Rossi chiude al secondo posto la gara di fossa olimpica maschile, regalando la prima medaglia all’Italia ai Mondiali di tiro a volo

L’Italia comincia alla grande i Mondiali di tiro a volo, conquistando subito un argento nella gara di fossa olimpica maschile. Mauro De Filippis infatti chiude al secondo posto, sconfitto (45-39/50) solamente dal tiratore britannico Matthew Coward-Holley al termine di una bellissima finale condizionata dal vento.

LaPresse/Alfredo Falcone

A completare il podio sul terzo gradino il kuwaitiano Khaled Al Mudhaf (33/40), mentre chiude quinto l’altro italiano Valerio Grazini al contrario di Giovanni Pellielo, fuori dalla top six. Deluso quest’ultimo al termine della gara: “la qualificazione alle Olimpiadi non è una ossessione, a Tokyo per noi 300 tiratori di 87 paesi ci saranno otto posti in meno perché li hanno ‘girati’ alle donne. Io faò di tutto per esserci, ma la vita non è fatta solo di piattelli che volano e di uno sport in cui l’Italia è comunque numero uno al mondo. Io finora avevo sottovalutato cose come l’importanza di riuscire a camminare e quindi penso anche ad altro, e agli altri“. Soddisfatto e contento invece De Filippis: “io il signor Rossi? Avere Jessica come moglie per me è uno stimolo in più. Ora penso anch’io alle carte olimpiche e dico che l’Italia con una squadra cosi’ ha tutte le carte in regola per ottenerle. Intanto abbiamo cominciato bene i Mondiali“. La moglie di De Filippis, l’olimpionica Jessica Rossi, non va invece oltre l’undicesimo posto nella prova femminile vinta dall’americana Carroll, davanti alla cinese Wang e alla spagnola Galvez.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE