LaPresse/Belen Sivori

Gigi Datome descrive la sua emozione per i prossimi Mondiali di Basket 2019: il capitano azzurro è pronto a guidare l’Italia nel corso della kermesse cinese

I Mondiali di Basket 2019 si avvicinano e l’Italia è pronta a lavorare in vista della kermesse cinese. C’è tanta emozione per gli azzurri che, Belinelli a parte, vivranno il primo Mondiale delle loro carriere.

Lo spiega uno fra i più esperti del gruppo, capitan Gigi Datome che ai microfoni di Sky Sport spiega: “per me è sempre emozionante vestire la maglia dell’Italia, immagino che al Mondiale sarà ancora più bello, non l’ho mai giocato, ma lo immagino. Sappiamo tutti quanto sia importante, come sempre ci prepareremo al meglio. Delusioni vissute da capitano? Pesano tanto. È bellissimo fare il capitano quando c’è un trofeo da alzare, meno quando c’è da metterci la faccia. Sicuramente però sogni una cosa e hai un grande obiettivo, ma non lo raggiungi, ti dispiace, c’è tanto lavoro dietro e tanto sacrificio. Da capitano ti senti responsabile verso compagni e tifosi, ma spero sempre che ci sia tempo per avere gioie più grandi. Fenerbahce? L’esperienza in Turchia mi ha lasciato felice, l’obiettivo è quello di essere sempre felice per giocare al meglio. Sono rimasto lì anche per questo“.

Datome incassa poi i complimenti del Presidente Petrucci che lo ha definito intelligente e carismatico a microfoni spenti: “sarà il mio successore alla presidenza della FIP. Voglio vedere chi avrà il coraggio di non votarlo: ha tutto ciò che serve“.