Milano, 18 lug. (AdnKronos) – “Lo scorso anno in Lombardia sono state almeno 24 le morti per overdose, otto delle quali solo a Milano. Dall’inizio dell’anno ad oggi nella nostra regione i decessi per droga sono stati, contando anche quello di oggi, almeno 14. Questa è la seconda morte a Rogoredo da gennaio ad oggi. Numeri decisamente troppo alti”. E’ quanto afferma l’assessore regionale alla Sicurezza, Riccardo De Corato, a proposito del corpo di un ragazzo morto per overdose trovato questa mattina all’interno del boschetto della droga di Rogoredo. “Solo pochi giorni fa, lunedì 15 luglio, un altro uomo, un indiano di 31 anni è stato salvato da un’overdose grazie alla telefonata anonima ai soccorsi di qualcuno che era con lui. Sempre qui, fra siringhe e degrado, a maggio è nato un bambino, figlio di una tossicodipendente. Basta chiacchiere, bisogna intervenire in maniera drastica”, afferma De Corato, spiegando che a Rogoredo, come fatto in altri parchi, il Comune dovrebbe disboscare l’area e costruire un impianto di videosorveglianza.