Milano, 23 lug. (AdnKronos) – La maggioranza degli stranieri residenti in Italia professa la religione cristiana. Sono 2,8 milioni i fedeli, il 53,6% del totale dei residenti stranieri, tra cattolici, ortodossi evangelici e altri cristiani. Seguono i musulmani, con 1,5 milioni di fedeli. E’ quanto emerge da un’elaborazione della Fondazione Ismu su dati Istat e Orim, l’osservatorio regionale per l’integrazione e la multietnicità.
Scindendo le singole confessioni, i musulmani sono i primi in classica, con il 30,1% degli stranieri residenti in Italia. Seguono i cristiani ortodossi (29,7%) e i cattolici (18,6%). In Italia ci sono inoltre 183mila cristiani evangelici (3,5%), seguiti dai buddisti (2,6%), induisti (2,2%), altre fedi cristiane (1,5%), sikh (0,9%) e copti (0,3%). In netto aumento gli stranieri atei o agnostici, stimati in più di mezzo milione di unità, rispetto ai 331mila di inizio 2018.