LaPresse/EFE

La franchigia californiana ha deciso di tagliare il contratto di Livingston, garantendogli comunque due milioni di dollari

Si chiude praticamente un’era per Golden State che, dopo gli addii di Andre Iguodala e Kevin Durant, saluta anche Shaun Livingston.

LaPresse/Reuters

Il contratto del giocatore statunitense è stato tagliato dagli Warriors prima che divenisse completamente garantito, versandogli solo due milioni dei 7.7 che Livingstone avrebbe percepito nella prossima stagione. La franchigia californiana verserà questa cifra sfruttando la stretch provison, che permette di dilazionarli in tre anni senza incappare nella luxury tax. Salutata dunque Golden State, per Livingstone però non è ancora tempo di ritirarsi, l’americano vorrebbe proseguire la sua lunga carriera ma al momento le offerte sul tavolo non abbondano, complici le deludenti prestazioni di quest’ultimo anno. Nei prossimi giorni potrebbero esserci comunque novità, Livingston si prepara ad una nuova avventura: il capitolo Warriors è ormai alle spalle.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE