Mafia: questore Palermo, ‘perdenti di Cosa nostra stavolta soccombono allo Stato’

Palermo, 17 lug. (AdnKronos) – “Con grande soddisfazione voglio sottolineare che questa volta i perdenti di Cosa nostra soccombono allo Stato e non ai nemici interni. Il blitz di oggi, che cade a due giorni dall’anniversario della strage di via D’Amelio, rende ancora una volta merito alle intuizioni di Falcone e Borsellino e degli investigatori come Boris Giuliano che degli Inzerillo si occuparono già quasi 40 anni fa”. Lo ha detto il questore di Palermo Renato Cortese durante la conferenza stampa per i 19 arresti di oggi tra Palermo e New York.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE


FotoGallery