(AdnKronos) – I due rappresentanti dell’accusa, Sergio Barbiera e Giuseppe Fici, avevano chiesto la condanna a nove anni per Mannino. “Le acquisizioni probatorie confermano inoppugnabilmente il timore dell’onorevole Mannino di essere ucciso”, avevano detto durante la requisitoria. L’accusa aveva parlato anche di “azioni” che avrebbero dovuto “attivare un ‘turpe do ut des’ per stoppare la strategia stragista avviata da Cosa nostra”. Mannino era stato assolto in primo grado il 3 novembre 2015 con il rito abbreviato. Un processo iniziato nel maggio 2013. A maggio 2017 era iniziato il processo di secondo grado. Quasi un anno dopo, nell’aprile 2018, è arrivata la prima sentenza con rito ordinario, per gli altri imputati del procedimento Stato-mafia, tra cui Marcello Dell’Utri e Mario Mori, che sono stati condannati. Loro sono imputati nel processo d’appello che proprio oggi ha deciso la riapertura del dibattimento ascoltando l’ex premier Silvio Berlusconi. La deposizione si terrà il prossimo 3 ottobre insieme con Antonio Di Pietro.