(AdnKronos) – Molto contento anche l’ex Presidente della Regione siciliana, Salvatore Cuffaro, che ha scontato una pena a sette anni di carcere per favoreggiamento aggravato a Cosa nostra. “Mannino è stato assolti per ben due volte, prima nel processo in cui era imputato per concorso esterno in associazione mafiosa e ora, in appello, nel processo sulla trattativa tra Stato e mafia. Una magra consolazione essere assolti se tu sei rimasto dentro un circuito di sofferenza che è durato ben 25 anni…”, dice Cuffaro in una intervista all’Adnkronos. “Mannino ha cominciato il suo calvario a 54 anni e tra poco ne compie 80… – dice Cuffaro – Spero che possa esserci una soluzione, lo dico per tutti, non solo per Mannino”. Anche “se io in realtà sono stato condannato in tempi molto bevi – aggiunge – e ora faccio l’agricoltore”. “Se il mio processo fosse durato pure 20 anni forse ancora aspetterei in sofferenza. Io ho sofferto di più in carcere prima delle sentenze e non dopo – dice ho vissuto in un contesto obnubilato, non era facile, poi c’è stata sentenza”. “Io ho fatto tesoro dei mei anni difficili in carcere – spiega – ho rivalutato tante cose, che diamo tutti per scontati”. E conclude: “Ho messo ordine nei miei valori…”.