Palermo, 20 lug. (AdnKronos) – Una cerimonia commemorativa, la celebrazione di una messa e uno spettacolo teatrale. La questura di Palermo ricorda così il vice questore Boris Giuliano ucciso dalla mafia il 21 luglio 1979. Una serie di iniziative “per rendere omaggio ad una figura che ha dato lustro alla polizia di Stato e che continua a rappresentare un esempio di professionalità ed abnegazione anche per le giovani generazioni”.
Domani mattina, alle 9, in via Francesco Paolo di Blasi, luogo dell’attentato, si terrà una cerimonia commemorativa con la deposizione di una corona di alloro. A seguire la celebrazione della messa di suffragio presso la Cappella della Soledad, nei pressi della questura di Palermo. La sera del 22 luglio poi, alle 20.30, all’interno del chiostro seicentesco della questura andrà in scena una rappresentazione teatrale dedicata a Boris Giuliano, dal titolo ‘Diario di un tramutato sorriso’, curata dal regista e drammaturgo palermitano Vincenzo Pirrotta.