Palermo, 24 lug. (AdnKronos) – “Il M5S continua a perdere i pezzi e credibilità”. Così Igor Gelarda, capogruppo della Lega al consiglio comunale di Palermo ed ex esponente del Movimento, commenta l’espulsione dei due consiglieri pentastellati Ugo Forello e Giulia Argiroffi.
“E’ evidente che il Movimento sia in piena crisi d’identità – aggiunge – una crisi che a Palermo è cominciata da tempo, con un gruppo consiliare che sin dall’inizio si è presentato sugli scranni di Palazzo delle Aquile in maniera totalmente frammentata. Tanto che ora si è dimezzato passando da sei a tre componenti”. Gelarda individua in “una classe dirigente mai strutturata, in una totale assenza di proposte, in una difficoltà considerevole nel trovare una linea comune” le cause principali che hanno portato il M5S “a sgretolarsi prima al consiglio comunale di Palermo, così come in altre realtà locali e nazionali”.