Palermo, 24 lug. (AdnKronos) – “L’espulsione dei consiglieri Giulia Argiroffi e Ugo Forello dal M5S mi lascia interdetto e mi convince sempre più si tratti di un partito antidemocratico e autoritario”. Così Fabrizio Ferrandelli, leader siciliano di +Europa.
“Questo atto conferma la distanza politica e amministrativa con un partito che non accetta il dialogo e lo scambio di opinioni al proprio interno – aggiunge – Impossibile immagine un dialogo tra forze politiche se il tenore è questo. Confermo la nostra distanza da un modus operandi che reputo lontano da qualsiasi forma di civiltà e democrazia ed esprimo stima e solidarietà per Argiroffi e Forello. Con loro ho condotto diverse battaglie e sono certo continuerò a portarne avanti di nuove per il bene di Palermo e dei palermitani”.