(AdnKronos) – ‘In ogni edizione ‘ ha detto l’assessore Briani ‘ abbiamo visto crescere l’importanza di questo premio che rappresenta un’opportunità per Verona di conoscere e avvicinare il mito della Callas, ma anche quella di accostarci ai più grandi interpreti della lirica di oggi. La cerimonia sarà un importante momento per appassionare alla lirica e una tappa di avvicinamento al 2023, anno che sarà dedicato alla celebrazioni per i cento anni dalla nascita della Divina”.
‘Maria Callas ‘ ha detto Guerini ‘ artisticamente nacque con quel debutto in Arena del 1947. Il più celebre soprano della storia, la sua carriera e il suo mito, quindi, sono profondamente legati a Verona. Come lo è Raina Kabaivanska, una delle più celebri cantanti liriche degli ultimi 50 anni, che debuttò in Arena nel 1970 e che ha continuato ad essere protagonista del festival lirico fino al 1997. Questa edizione del premio prevede anche un omaggio speciale a Franco Zeffirelli che è stato punto di riferimento per Verona e per la lirica”.