Milano, 24 lug. (AdnKronos) – “Il Politecnico di Milano piange la scomparsa di uno dei suoi migliori studenti e dei suoi più grandi testimoni. Un imprenditore capace e un partner stimato per il nostro ateneo, che dalla laurea in ingegneria nel 1958 a oggi non ci ha mai abbandonati”. Così il Politecnico di Milano ricorda Giampiero Pesenti, scomparso all’età di 88 anni. “Un uomo dai valori solidi che ha saputo guardare lontano senza dimenticare le sue radici, che ha creduto e sostenuto la sua università investendo per dare continuità alla ricerca e per perseguire l’eccellenza nell’alta formazione. Un esempio di autorevolezza e di integrità che ha onorato il Politecnico di Milano e al quale dobbiamo molto”, si spiega dall’ateneo milanese.