(AdnKronos) – “I risultati del sondaggio confermano la preoccupazione che ci è stata rappresentata da centinaia di colleghi – aggiunge Massimo Finco, Presidente Vicario di Assindustria Venetocentro -. Il clima di conflitto permanente nella maggioranza, le strategie distanti se non addirittura opposte su temi decisivi e attesi, contribuiscono a generare sfiducia nel Paese, e si riflettono sugli imprenditori e sui consumatori congelando le decisioni di investimento. Non possiamo permettercelo, specie in un momento delicato come questo e la ‘crescita zero”, in vista di una manovra complessa che non sarà indolore. Invece c’è bisogno di fiducia, di rovesciare le aspettative: dare certezze, chiarezza sull’operatività delle misure per la competitività”.
“Non è più il tempo di no e di dividersi su tutto. Al governo e alla sua maggioranza, se c’è ancora, chiediamo una prova di serietà. Il Paese merita chiarezza sul futuro e risposte concrete alle sfide di medio-lungo periodo. Revisione federale con le autonomie regionali e infrastrutture grandi e piccole sono indispensabili e urgenti per sostenere le imprese e il tessuto economico”, conclude.