Roma, 22 lug. (AdnKronos) – “A Toninelli chiedo di seguire i nostri obiettivi e di fermare questo scempio”. Così Max Bugani, capogruppo M5S in Comune a Bologna, volto storico del Movimento -frontman di alcune edizioni di Italia 5 Stelle- e vice capo della segreteria particolare del vicepremier Luigi Di Maio a Palazzo Chigi, attacca frontalmente il ministro alle Infrastrutture. Bugani oggi è stato protagonista di un duro sfogo durante il Consiglio comunale in cui si discuteva il via libera all’addendum all’accordo enti locali-ministero per realizzare l’allargamento in sede di autostrada e tangenziale bolognesi. Non ha risparmiato fendenti per il responsabile delle Infrastrutture e per il suo sottosegretario, sempre M5S, Michele Dell’Orco.
Sentito poi dall’Adnkronos, precisa di non aver mai intimato a Toninelli e dell’Orco di lasciare: “possono ancora fermare tutto, gli chiedo di seguire i nostri obiettivi e di fermare questo scempio”, taglia corto confermando le accuse mosse in Consiglio comunale: “quello che dovevo dire, l’ho detto lì”.