Foto Bellicini

Bene i giocatori italiani al Nazionale Open, Di Nitto guida gli azzurri con il suo terzo posto

L’austriaco Uli Weinhandl è passato a condurre con 136 (72 64, -8) colpi nel Nazionale Open, torneo in calendario nell’Alps Tour e nell’Italian Pro Tour Banca Generali Private, in svolgimento sul percorso del Golf Nazionale (par 72) a Sutri. Il 42enne di Vienna, con tre titoli sul circuito, precede di misura il 24enne francese Teremoana Beaucousin (137, -7), cinque top ten in stagione, e di due colpi Enrico Di Nitto, terzo con 138 (65 73, -6), in vetta dopo un turno.

Continuano, comunque, a ben comportarsi i giocatori italiani con undici tra i primi 16 in graduatoria e si stanno mettendo in evidenza i dilettanti dei quali ben 12 hanno superato il taglio. E’ al quarto posto con 139 (-5) Giovanni Craviolo, al sesto con 140 (-4) Michele Ortolani insieme al primo amateur, Takayuki Matsui, nel giro della nazionale, e sono al nono con 141 (-3) Federico Maccario e Jacopo Albertoni (am). Ha operato un ottimo recupero Edoardo Raffaele Lipparelli, da 76° a 11° con 142 (-2) dopo un 66 (-6), che ha la compagnia di Alessandro Grammatica, Gregory Molteni, Leonardo Sbarigia e di Cristiano Terragni, il quale esercita la sua attività in prevalenza sul China Tour. Sta tenendo bene anche il dilettante Stefano Mazzoli, 21° con 144 (par), insieme a Marco Cidonio.

Il taglio dopo 36 buche ha lasciato in gara 60 concorrenti, compresi 13 dilettanti , dodici italiani come detto e un francese. I professionisti si contenderanno il montepremi di 40.000 euro con dei quali 5.800 euro andranno al vincitore.

Ingresso gratuito per il pubblico – Anche nell’ultima giornata di gara l’ingresso per il pubblico sarà gratuito.

Gli sponsor – L’Italian Pro Tour ha il supporto di Banca Generali Private (Title Sponsor); BMW (Main Sponsor); Kappa (Official Supplier), Leaseplan (Official Supplier), Dailies Total 1 (Official Supplier). Official advisor: Infront.

L’intervista – Giovanni Craviolo, 24enne di Torino, si è mantenuto in alta classifica con un parziale di 71 (-1, tre birdie, due bogey), dopo il 68 (-4) del turno precedente. Cresciuto al Circolo Golf Torino, stesso club di Francesco Molinari, si è laureato anch’egli in Economia come il numero sei mondiale.

“Mi auguro che queste due coincidenze – ha detto Craviolo . mi portino bene. Sono andato meglio ieri, soprattutto nel gioco corto, mentre oggi ho sprecato qualche colpo nella parte finale, però sono soddisfatto. Sono passato professionista a dicembre, dopo essermi laureato, e ora sicuramente punto alla Qualifying School dell’European Tour. Proverò anche a chiudere bene la stagione sull’Alps Tour”.

Il Golf Nazionale – La Federazione Italiana Golf ha l’obiettivo di far divenire sempre di più Golf Nazionale la “casa del golf italiano”. Dotato di una struttura tecnica all’avanguardia e di un percorso di ottima caratura, ospita anche il Centro Tecnico Federale, base operativa per tutte le figure professionali legate alla disciplina. Una ulteriore testimonianza di come la crescita di tutti i settori del movimento, non solo di quello sportivo, sia uno degli obiettivi prioritari del Progetto Ryder Cup 2022.