photo4/Lapresse

Il pilota finlandese ha commentato la prima giornata di libere, non proprio esaltante per la Mercedes

La Ferrari ha dominato le prime due sessioni di prove libere in Germania, piazzando i propri due piloti davanti a tutti a ruoli invertiti tra mattino e pomeriggio.

Photo4/LaPresse

La Mercedes ha guardato tutto da lontano soffrendo con il surriscaldamento delle gomme, situazione comunque migliorata rispetto all’Austria, come riferito da Bottas: “abbiamo fatto un passo avanti, se avessimo avuto lo stesso pacchetto dell’Austria avremmo sofferto terribilmente. Adesso siamo in grado di completare dei buoni long run e la situazione migliorerà domani e domenica con l’abbassamento delle temperature. E’ positivo vedere il progresso che siamo riusciti a compiere. Non ricordo di aver mai corso in simili condizioni, ma è lo stesso per tutti. Queste temperature rendono la sfida più complicata non solo per i piloti, ma anche per le vetture e le gomme. Nel terzo settore, a causa della particolare combinazione di curve, c’è molto surriscaldamento per gli pneumatici. Basta scivolare un po’ e la temperature delle gomme sale di 10 gradi facendoti perdere qualche decimo. In caso di pioggia sarà tutto molto diverso, potrebbe piovere sia domani che in gara. Dovremo essere molto reattivi nel capire l’andamento del meteo ed adattare di conseguenza l’assetto della vettura“.