AFP/LaPresse

Ricciardo trascinato in tribunale: l’ex consulente del pilota australiano chiede un risarcimento di circa 11 milioni di euro

Problemi per Daniel Ricciardo: alla vigilia dell’undicesimo appuntamento della stagione 2019 di Formula 1, in programma domenica ad Hockenheim, l’australiano deve fare i conti con un imprevisto fastidioso. Ricciardo infatti è stato trascinato in tribunale dal suo ex consulente. Glenn Beavis richiede circa 11 milioni di euro di danni al pilota australiano: l’ex consulente di Ricciardo afferma di avere diritto a queste somme in qualità di commissioni per il contratto firmato da Ricciardo con Renault.

Secondo quanto riportato da Motorsport, la somma chiesta da Beavis include il 20% dello stipendio del pilota Renault, il costo della superlicenza, un’auto stradale Renault ed il costo del fisioterapista. La richiesta di Beavis scaturisce dal mancato versamento da parte dell’azienda che controlla i diritti commerciali di Ricciardo, alla sua società, del costo pattuito tra le due parti.

Non c’è sostanza nelle dichiarazioni di Glenn Beavis. È un peccato che abbia deciso di portare avanti questa vicenda al di là del merito, ma intendo difendermi completamente davanti al giudice”, ha affermato Ricciardo.