binotto
Photo4/LaPresse

Il team principal della Ferrari si è soffermato sul doppio guaio occorso a Vettel e Leclerc nelle qualifiche in Germania

Mattia Binotto ci mette la faccia, assumendosi completamente la responsabilità di quanto accaduto alla Ferrari nel corso delle qualifiche del Gp di Germania.

photo4/Lapresse

Il team principal del Cavallino non si nasconde davanti ai microfoni di Sky Sport, confermando come l’affidabilità sia un problema da risolvere urgentemente in casa Ferrari: “il rammarico è grande, lo siamo tutti come squadra, per i nostri piloti e per la gente a casa. Siamo delusi e arrabbiati con noi stessi, sono cose che non dovrebbero capitare e invece ne sono capitate troppe. Dobbiamo comunque reagire, lo faremo tutti insieme. Sono due problemi finora mai capitati, dovremo analizzarli nel dettaglio ma sappiamo già qualcosa. Sulla macchina di Vettel c’è stato un guaio all’intercooler mentre su quella di Leclerc sembra un problema di controllo alla pompa di benzina. Problemi diversi, capitati entrambi in qualifica e mai capitati nemmeno al banco. La responsabilità la sento io per primo, adesso dobbiamo migliorare internamento e guardare con positività al futuro. Non riguardano il chilometraggio, non credo che qualche giro in più avrebbe fatto la differenza”.

Lapresse

Sulla gara di domani: “penso che la gara sia da affrontare con la voglia di far bene, abbiamo dimostrato che il nostro ritmo gara è buono e domani può succedere di tutto. In gara bisogna far bene, questo è il nostro obiettivo. Oggi credo che avremmo potuto fare una prima fila completa, dispiace per questo a maggior ragione. Non speriamo nella pioggia, la macchine è competitiva sull’asciutto e dunque speriamo su come è andata finora. Confidiamo sulla nostra vettura domani“.