(AdnKronos) – In caso di necessità sono disponibili anche quest’anno 12.000 bottiglie di acqua minerale refrigerata per la distribuzione all’utenza da parte degli ausiliari della viabilità, e, se necessario, anche con la collaborazione della Protezione Civile. Sarà inoltre predisposto un presidio sanitario fisso con ambulanza in corrispondenza dell’area di servizio di Arino Est sulla A4.
Procedure particolari invece per eventuali episodi di circolazione di veicoli contromano, in aumento nel periodo estivo, che vanno dall’errore di ingresso attraverso la corsia di uscita al posto di quella di immissione, fino all’inversione di marcia realizzata sulla carreggiata eseguita da utenti confusi e inesperti dopo essersi accorti di aver sbagliato direzione. A tale riguardo Concessioni Autostradali Venete ha adottato uno schema di segnalamento e modalità di gestione dell’emergenza correlata al veicolo contromano che ha ottenuto l’approvazione da parte del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Direzione Generale per la Sicurezza Stradale.
Anche quest’anno Concessioni Autostradali Venete aderisce alla campagna estiva promossa l’Enpa contro l’abbandono di animali in autostrada: nelle aree di servizio lungo le tratte in concessione, Arino Est e Arino Ovest e nelle sedi istituzionali della Società, compreso il Centro Servizi di Marghera, sono stati affissi i manifesti di sensibilizzazione alla prevenzione degli abbandoni per la stagione estiva. L’iniziativa è patrocinata da Aiscat, Associazione Italiana Società Concessionarie Autostrade e Trafori. Il messaggio diffuso da Enpa, Ente Nazionale Protezione Animali onlus, punta dritto alle coscienze dei viaggiatori e in particolare ai testimoni del reato di abbandono, invitandoli a chiamare i soccorsi, segnalare e testimoniare contro questo vero e proprio atto di crudeltà, che tra l’altro, nella maggior parte dei casi, mette a repentaglio anche la stessa sicurezza di chi viaggia e quindi delle persone. ‘Abbandonarmi è un reato, testimonia!” è il titolo della campagna che durerà fino al 31 agosto, abbracciando l’intero periodo di vacanze ed esodo estivo.
“Un messaggio ‘ spiega la Presidente di Concessioni Autostradali Venete Luisa Serato ‘ che è particolarmente incisivo perché fa leva sulla coscienza e sulle responsabilità, non solo di chi abbandona, ma anche di chi assiste a questi episodi e pensa magari di potersi girare dall’altra parte. Invece chi abbandona gli animali commette un reato penale, ma anche chi ne è testimone ha il dovere di denunciarlo. è un messaggio che anche quest’anno lanciamo forte e chiaro perché oltre ad essere un atto di amore verso i nostri amici animali è anche un invito a partecipare alla sicurezza di chi viaggia facendosene carico attraverso segnalazioni che possono aiutare anche noi operatori autostradali a svolgere meglio il nostro compito”.