Demolizione San Siro, Berlusconi si oppone: “spero nel romanticismo. Come si fa distruggere uno stadio del genere?”

Silvio Berlusconi LaPresse / Roberto Monaldo

Silvio Berlusconi si è detto contrario alla demolizione di San Siro: l’ex presidente del Milan spera che il ‘romanticismo’ la faccia da padrona al momento della scelta

Milan e Inter vogliono un nuovo stadio, più funzionale e al passo con i tempi, capace di produrre introiti importanti come quelli delle big di tutta Europa. Per ottenerlo sono pronte a sacrificare San Siro, addirittura demolendolo e costruendoci sopra da zero. Un’idea che ha fatto storcere il naso a diversi tifosi di entrambe le squadre, nonchè a chi con uno dei due club ha fatto la storia: Silvio Berlusconi.

L’ex presidente del Milan, in una recente intervista riportata dalla ‘Rosea’, ha dichiarato di sperare nel romanticismo: “ne costruiscano pure un altro, ma lasciando San Siro con altre funzioni. Ma poi, come si fa a demolire una cosa che ha fatto vibrare il cuore di nerazzurri e milanisti per decenni? E dove abbiamo conseguito così tante vittorie? Anche il cuore ha la sua parte. Il sindaco Giuseppe Sala? Non l’ho sentito al riguardo. È la prima volta che ne parlo. Non sono dotato di poteri tali da potermi opporre, ma spero che il ragionamento e anche un po’ di romanticismo li porti a non decidere in questa direzione“.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE
About Mirko Spadaro (17439 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 9 agosto 1993 è un esperto di basket e calcio, ama tutti gli sport a 360 gradi. Scrive su SportFair dal 2016


FotoGallery