**Caso Regeni: Fico, ‘istituzioni unite per verità e giustizia, governo c’è’**

Roma, 18 lug. (AdnKronos) – “Sono soddisfatto dell’incontro, abbiamo fatto il punto sullo stato dell’arte, quindi la cosa che mi sento di affermare nuovamente è l’attenzione di tutte le istituzioni sul caso” Regeni, “un caso che non viene tralasciato e che unisce tutte le istituzioni, perché Giulio deve unire tutti gli attori politici e le istituzioni ed è quello che oggi è avvenuto: per l’ennesima volta ci siamo ripromessi di andare avanti senza mollare nessuna strada”. Così il presidente della Camera, Roberto Fico, subito dopo l’incontro con il premier Giuseppe Conte e i famigliari di Giulio Regeni a Montecitorio.
Nella stanza della presidenza, l’impegno di “non abbandonare mai la questione e portarla fino in fondo – dice Fico – fino a quando non ci sarà verità e giustizia definitiva, per una questione che è italiana, che è europea, per un ragazzo, un ricercatore, che è morto in Egitto, sequestrato, torturato e ucciso, quindi andiamo avanti. Questo ci siamo detti con il presidente del Consiglio, siamo tutti d’accordo e concordi nel farlo, questo incontro è andato bene e ce ne saranno altri”.
A chi gli domanda la posizione del governo italiano, “il governo c’è, c’era prima – assicura Fico- c’è adesso e ci sarà dopo per Giulio Regeni”, vicenda che non è mai stata tralasciata”. Quanto al Parlamento, “si va avanti, la Camera conferma la sospensione dei rapporti col Parlamento egiziano: andiamo avanti su questa strada, non si hanno rapporti con l’Egitto perché le condizioni non lo permettono”. A chi gli prospetta un eventuale richiamo dell’ambasciatore italiano in Egitto, “per me la questione – dice Fico – è che l’Egitto deve rispondere a quanto chiesto dall’Italia, dal ministero della Giustizia e della Procura: non possono permettersi di non rispondere”.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE


FotoGallery