Lapresse

Carlo Ancelotti gioca a carte scoperte: l’allenatore del Napoli ammette i contatti con gli agenti di Pepè e parla del possibile arrivo di James Rodriguez

Grande via vai di gente all’hotel Rosatti. Normale in un albergo, direte voi, ma quando sono presenti dirigenti del Napoli ed emissari di un giocatore, la situazione si fa interessante. Samir Khiat e altri due agenti di Nicolas Pèpè, talentuoso esterno del Lille che piace tanto al club partenopeo, sono stati visti all’interno dell’hotel per trattare la cessione del giocatore.

Intervistato successivamente ai microfoni della ‘Rosea’, Carlo Ancelotti non ha negato il possibile arrivo dell’esterno ivoriano, aprendo poi ad un rilancio nella trattativa per James Rodriguez: “sì, gli agenti di Pèpè erano nel nostro albergo. Li ho salutati, come ho fatto con tutti gli agenti che sono venuti qui. Ne sono venuti diversi, anche la scorsa settimana, c’era uno che si chiamava James (allusione a James Bond). È importante incontrare gli agenti per valutare tutte le ipotesi di mercato. Ovvio che a Pépé siamo interessati, gli agenti sono qui, inutile nasconderlo. Le trattative sono in corso, vediamo cosa accade. Già i giocatori che sono arrivati hanno migliorato la qualità della rosa, se ci sono altre opportunità sul mercato le andiamo valutando. Oggi non chiedetemi nomi perché non ne faccio, ma valutiamo fino a fine mercato. Intanto tre obiettivi che ci eravamo prefissati sono arrivati. Tre obiettivi precisi, i tre profili che ci servivano. James Rodriguez? La mia sensazione è che ancora la trattativa sia aperta perché il Real vuole venderlo e il Napoli intende prenderlo“.