Boxe – Pacquiao non smette di stupire, il filippino è il nuovo campione WBA dei pesi welter: battuto Thurman

John GURZINSKI / AFP

Il pugile filippino vince contro il proprio avversario per split decision, laureandosi campione del mondo WBA dei pesi welter a 40 anni

Inesauribile Manny Pacquiao, ma anche l’aggettivo infinito calzerebbe a pennello. All’età di 40 anni, il pugile filippino si laurea campione del mondo dei pesi welter, battendo Keith Thurman per split decision (115-112, 115-112, 113-114).

John GURZINSKI / AFP

Un match ricco di spettacolo e colpi di scena, riuscito ad emozionare l’intera Grand MGM Arena di Las Vegas, stesso scenario dove quattro anni fa Pac-Man sfidò Floyd Mayweather. Un successo pazzesco per Pacquiao, che ritocca il proprio record di 62 vittorie, 7 sconfitte e 2 pareggi infliggendo il primo dispiacere in carriera al proprio avversario, mai battuto in carriera nei suoi 29 incontri. Già campione del mondo in otto categorie di peso differenti, Pacquiao non smette di stupire nemmeno alla soglia dei 41, annusando adesso la possibilità di riunire le cinture. Una vittoria comunque non semplice quella ottenuta contro Thurman, abile a risalire la china dopo un inizio nettamente a favore di Pacquiao. Lo statunitense incassa nei primi round, prima di salire in cattedra a metà incontro, salvo poi cedere al filippino nella decima e ultima ripresa, dove la classe del filippino spinge i giudici a consegnargli la cintura WBA dei pesi welter. “Non è stato facile, Keith Thurman è un grande combattente” le parole di Pacquiao, che con questa vittoria e titolo entra nel ristretto club di campioni 40enni insieme a Bernard Hopkins, George Foreman, Archie Moore e Vitali Klitschko. “Il mio prossimo incontro sarà nel 2021″.

Valuta questo articolo

Rating: 5.0/5. From 1 vote.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE
About Ernesto Branca (30296 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 6 ottobre 1989, è un appasionato di sport. Laureato nel 2015 in Giurisprudenza, scrive per SportFair dal 2015.


FotoGallery