(AdnKronos) – La voglia di lottare per ottenere giustizia lei, però, non l’ha persa. “Perché i ragazzi devono poter avere un futuro, perché lo Stato non è tutto marcio, perché mio fratello, gli altri ragazzi della scorta e il giudice Borsellino in quel cambiamento hanno creduto fino alla fine”. Si arriverà mai alla verità? “Spero di sì, me lo auguro per la loro memoria perché altrimenti li avranno uccisi due volte”, dice. Un traguardo, però, sempre più difficile da raggiungere perché “i testimoni di quei giorni a poco a poco non ci sono più. Perché le coscienze dei colpevoli, di chi sa cosa è successo e ha taciuto in tutti questi anni, restano silenziose. Mi auguro con tutto il mio cuore che si possa arrivare finalmente alla verità però, davvero, oggi non ne sono più così certa”.