Palermo, 16 lug. (AdnKronos) – “Il computer è finalmente arrivato, purtroppo non sarà operativo se non fra qualche tempo. E’ stato messo in un camerino e stiamo aspettando”. Così, nell’audizione inedita davanti alla Commissione antimafia, il giudice Paolo Borslelino. “E’ un computer della Honeywell – dice – ed è diventato indispensabile perché la mole dei dati contenuti anche in un solo processo è tale che non è più possibile usare i sistemi tradizionali delle rubrichette”.