marco ceron

Impiantata una protesi nel cranio di Marco Ceron: il cestista di Brescia può finalmente tornare a giocare

Dopo 8 lunghissimi mesi si ricomincia a sorridere“. Inizia così il post di ringraziamento pubblicato su Instagram da Marco Ceron, cestista della Leonessa Brescia fermo ai box da diversi mesi a causa di un brutto scontro di gioco che gli è costato la frattura dell’osso temporale del cranio nella sfida contro Torino.

Al cestista è stata impiantata una protesi in titanio realizzata con una stampante 3D che gli consentirà di ritornare a giocare. Questo il pensiero espresso sui social da Marco Ceron: “dopo 8 lunghissimi mesi si ricomincia a sorridere. Ringrazio il dottor Francesco Zenga e l’ospedale Molinette di Torino per l’operazione terminata con successo ieri, in seguito a quella già subita precedentemente a Brescia dal dottor Fontanella al momento dell’infortunio. Dopo la frattura dell’osso temporale rotto in più pezzi, mi hanno applicato una protesi in titanio realizzata ‘custom made’ con una stampante 3D che mi permetterà di tornare regolarmente alla mia attività. Ci tenevo a ringraziare la @leonessabrescia e tutto il suo staff,alla mia agenzia @sigma_sports ,ai ragazzi di @hypeathletesprogram che mi hanno rimesso in forma allenandomi questa estate,alla mia famiglia che mi è stata vicina tutti questi giorni in ospedale e a queste 2 persone speciali @gretazocco93 e @ruz10 che al risveglio e mi hanno fatto subito sorridere, mi sembra passata una vita e non vedo l’ora di rimettermi le scarpe ai piedi e tornare a fare quello che amo. #imback.