Roma, 24 lug. (AdnKronos) – “Sapete come la pensiamo sull’autonomia, noi siamo convinti autonomisti”, ma solo se l’autonomia si traduce “in maggiori competenze e responsabilità, ma non certamente a danno delle Regioni più povere, non a danno del Sud. E su questo, noi restiamo fermi e perentori”. Così il governatore siciliano, Nello Musumeci, lasciando la riunione del Cipe a Palazzo Chigi con il premier Giuseppe Conte.