(AdnKronos) – Sull’Iva “occorre rivedere la vigente aliquota di compartecipazione, superiore al 3%, in modo da recuperare, aumentandola di un punto circa, 700 milioni da destinate al finanziamento della spesa corrente e agli investimenti per restringere il divario con le aree più sviluppate del Paese”.
Per quanto riguarda il contributo di solidarietà nazionale, “la Regione – sottolinea Mannino – deve ricordare al governo nazionale che i redditi da lavoro in Sicilia sono notevolmente inferiori alla media nazionale” e che “occorre definire le modalità per colmare un divario che con l’autonomia differenziata rischia di accrescersi ulteriormente”. Infine è necessario chiedere di “ridurre l’impatto sul bilancio della Regione della eventuale applicazione della flat tax che potrebbe produrre effetti devastanti sulle casse regionali”.