Palermo, 25 lug. (AdnKronos) – “Il ministro Di Maio convochi immediatamente un tavolo sulla vertenza Almaviva Contact di Palermo e poi assicuri la sua presenza visto che l’ultima volta non ha partecipato”. A dirlo è il deputato di Leu Erasmo Palazzotto che chiede al ministro del Lavoro un tavolo “per affrontare e risolvere l’emergenza occupazionale e per individuare quegli interventi strutturali necessari a non far morire un comparto, quello dei call center, in crisi da anni e che rischia di generare una catastrofe sociale che il territorio palermitano non potrebbe sopportare”.
“Il taglio dei volumi di traffico dei due dei maggiori committenti di Almaviva contact a Palermo, Wind e Tim, mette seriamente a rischio l’occupazione del sito palermitano – aggiunge – Questa è solo l’ultima delle emergenze che i lavoratori palermitani di Almaviva si trovano ad affrontare a causa dall’assenza di regole certe nel comparto dei call center. Assenza che permette ai committenti, in qualunque momento, di chiudere o dirottare all’estero le attività con conseguenze drammatiche per i lavoratori. Chiediamo un intervento deciso del governo nazionale e regionale per non vanificare anni di sacrifici e rinunce fatti dai lavoratori Almaviva di Palermo”.