Tav: Pd Veneto, governo prenda una decisione e si assuma la responsabilità

Venezia, 20 giu. (AdnKronos) – ‘Altro che Sblocca cantieri per far ripartire l’economia, qua siamo di fronte a un Governo ‘blocca Veneto’. Il caso del nuovo casello di Montecchio è solo l’ultimo episodio di una vergognosa serie di rinvii e rimpalli di responsabilità tra Lega e Cinque Stelle. E menomale che doveva essere un esecutivo amico della nostra regione!”. è quanto afferma il capogruppo del Partito Democratico a Palazzo Ferro Fini Stefano Fracasso, dopo quanto emerso ieri nel vertice tra Regione Veneto, Provincia di Vicenza, sindaci e Autostrade: niente nuovo casello a Montecchio Maggiore per connettere Pedemontana e A4 per lo stop di Rfi dovuto all’incertezza sulla Tav nel tratto fra Verona e Vicenza.
‘Questa interminabile impasse è lo specchio dell’interesse del Governo gialloverde per dare al Veneto infrastrutture moderne, che ha conseguenze devastanti. A cosa è servita l’inaugurazione in pompa magna di sette chilometri di Pedemontana se poi, dopo un’infinità di ritardi e costi lievitati, la Superstrada rischia di restare senza sbocchi? Il nodo dell’Ovest Vicentino va sciolto: la situazione dell’attuale casello di Alte-Montecchio è sotto gli occhi di tutti, un ingorgo perenne”, sottolinea.
“Ed è nota a tutti la necessità di un nuovo casello, così come quella di quadruplicare la ferrovia tra Verona, Vicenza e Padova. La linea è oggi satura e i pendolari sono costretti ad attese infinite, perché i treni regionali devono mettersi in coda, dietro ai Frecciarossa e Frecciabianca. Invece di agire, come chiesto dai Consigli comunali che si sono espressi da tempo, il Governo tergiversa con l’ennesima analisi costi-benefici, già fatta dall’allora ministro Delrio. Analisi che rimane segreta, perché pure il ministro Toninelli ha dichiarato di non averla vista: cose da pazzi, da dilettanti allo sbaraglio! Lega e Cinquestelle devono smettere con il rimpallo di responsabilità, un giochino pericoloso fatto sulla pelle dei veneti. Abbiano il coraggio di prendere una decisione!”, conclude.