Lo scudetto se lo prende Venezia, asfaltata la Dinamo Sassari in Gara-7: poker tricolore per la Reyer

La squadra lagunare si impone in Gara-7 con il punteggio di 87-61, conquistando così il quarto scudetto della propria storia

L’Umana Reyer Venezia è campione d’Italia per la quarta volta nella propria storia, la formazione lagunare si impone in Gara-7 contro Dinamo Sassari, conquistando così lo Scudetto. Al PalaTaliercio finisce 87-61 per i padroni di casa, che sfruttano la serata magica di Bramos (22), Haynes (21), Daye (13), Watt (10). La gara parte subito in discesa per gli uomini di coach Walter De Raffaele, che chiudono il primo parziale avanti di quattro punti.

La forbice si allarga prima dell’intervallo lungo, con i padroni di casa che allungano sul +9 (39-30). L’avvio di ripresa è nelle mani di Bramos, che segna 11 punti di fila e porta Venezia sul +18, chiudendo così di fatto l’incontro. Nell’ultimo quarto, Pozzecco prova a rianimare Sassari, ma a 2’25” il punteggio dice +26 per i padroni di casa, che arrivano anche al +28 con McGee e Cerella. Niente da fare per i sardi, che chiudono con percentuali al tiro troppo basse per poter rimanere in partita.