Scioperi: Tarlazzi (Uilt), ‘interventi legislativi per eliminazione cause’ (2)

(AdnKronos) – Fermo restando che senza un intervento legislativo che tuteli meglio il lavoro e introduca elementi deterrenti contro gli abusi delle aziende, aggiunge Tarlazzi, “l’arma dello sciopero diventa l’unico strumento possibile per affermare i propri diritti lesi, la fase conciliativa in sede amministrativa dovrebbe trovare maggiore rispondenza nella individuazione e soluzione dei veri problemi”.
Giova, infine, conclude Tarlazzi, “ricordare a tutti, compreso il Presidente Passarelli, che il conflitto con Ryanair, al quale si è riferito nella sua relazione annuale, cesserà solo quando la compagnia rispetterà le sentenze del tribunale italiano, considerato che è stata condannata per comportamento antisindacale, a seguito della sua volontà di non accreditare la reale rappresentanza associativa della Uiltrasporti, sindacato di maggioranza tra i dipendenti Ryanair con base in Italia, ai quali non vuole riconoscere né il contratto nazionale né le norme dell’ordinamento italiano”.