Pro:Direct

Roberto Baggio confessa che il ricordo del rigore sbagliato contro il Brasile non lo fa dormire la notte: l’ex fantasista dell’Italia aveva sognato un ‘finale diverso’ da bambino

Roberto Baggio è considerato all’unanimità come uno dei migliori giocatori della storia del calcio italiano. In possesso di grande tecnica, intelligenza tattica e un talento fuori dal comune, il ‘Divin Codino‘ è rimasto impresso nella memoria di tutti come un giocatore eccezionale. I tifosi italiani, dopo qualche anno, gli hanno addirittura perdonato l’errore dal dischetto che condannò l’Italia nella finale del Mondiale di USA 94 giocata contro il Brasile. Ricordo che però Baggio ha ben impresso nella mente al punto che, come spiegato ai microfoni dell’ANSA, a distanza di 25 anni non lo fa dormire la notte: “ancora oggi non dormo bene per quell’errore. Purtroppo è successo e tali situazioni spiacevoli possono servire da lezione. Da bambino avevo sempre sognato di giocare in Nazionale una finale mondiale con il Brasile, per vendicare quella persa nel 1970. Ma un conto è sognare e un conto è la realtà. E io avevo sognato una finale differente”.