Platini rilasciato dopo l’arresto, il francese sfoga la sua rabbia: “ti presenti come testimone ma poi…”

L’ex presidente dell’UEFA ha parlato all’uscita dalla stazione di polizia di Nanterre, sottolineando di essere estraneo ai fatti

Sono state alquanto difficili le ultime ore di Michel Platini, l’ex presidente dell’UEFA è stato infatti arrestato dalla polizia francese nell’ambito dell’inchiesta sull’assegnazione dei Mondiali del 2022 al Qatar.

AFP/LaPresse

Accusato di corruzione, il francese è stato tenuto in custodia cautelare per alcune ore, prima di essere rilasciato al termine di un lungo interrogatorio. Queste le sue parole ai giornalisti presenti all’uscita: “sono sempre stato sereno perchè mi sono sempre sentito totalmente estraneo a questa vicenda. Tutto ciò che è successo fa male, certo: ti presenti come testimone e vieni subito preso in custodia. Ma bisogna andare avanti. Loro svolgono il loro lavoro e continuano nelle indagini, io ho cercato di rispondere a tutte le domande. Si tratta di una vecchia inchiesta, io mi sono sempre espresso con totale trasparenza su tutti i giornali“.