Pd: riunione Base riformista, ‘Zingaretti non si rimangi vocazione maggioritaria’ (2)

(AdnKronos) – “Provenzano dice chiaramente che il Pd è la sinistra e che il centro -si riflette in ambienti parlamentari della componente- non ci compete. Quando, proprio ieri in Direzione, Zingaretti ha parlato di vocazione maggioritaria e abbiamo voluto leggere le parole del segretario come un nostro successo”. Insomma, non si è fatto nemmeno in tempo a dare una valutazione positiva della Direzione di ieri, che oggi è scoppiato un nuovo caso.
Dice il capogruppo al Senato, Andrea Marcucci: “Ho il dubbio che Peppe Provenzano abbia sbagliato partito. Le sue considerazioni sul lavoro, sul Pd, e sul centro, sono totalmente diverse da quanto ha detto ieri in direzione il suo segretario Zingaretti. Se qualcuno avverte il nuovo componente della segreteria, fa una cosa utile”.
“Zingaretti -osserva un altro componente dell’area- ha riaffermato con forza la vocazione maggioritaria e noi stiamo a questo. Dovrebbero parlarne tra loro in segreteria…”. Certo, nella minoranza “molti hanno il sospetto che sia Provenzano ad aver detto la verità. Del resto abbiamo già sentito cose del genere da altri esponenti vicini al segretario, come Smeriglio…”. Nella riunione di ieri sera al Senato, inoltre, si è parlato dell’iniziativa di Base riformista a luglio. “Abbiamo fatto il punto anche sull’organizzazione di Montecatini del 5-7 luglio”.