Pd: Gnecchi, ‘mai caffè con Lotti? L’ho criticato su Alto Adige, non su inchiesta’

Roma, 19 giu. (AdnKronos) – “Per una come me che ha sempre fatto politica avendo delle competenze, occupandomi di welfare e lavoro, fa abbastanza strano essere al centro di una cosa del genere… sono due giorni che chiunque mi incontra non fa che chiedermi: ‘Ma un caffè con me lo prendi?'”. Maria Luisa Gnecchi, alto atesina, già deputata Pd e ora responsabile Welfare nella nuova segreteria di Nicola Zingaretti, è finita nell’occhio del ciclone per un’intervista a un quotidiano on line di Bolzano nella quale dava dei giudizi piuttosto forti su Luca Lotti. Questo in particolare: “Io di Lotti non mi fiderei nemmeno se dicesse che mi ha lasciato un caffè pagato al bar. Andrei alla cassa e tirerei fuori i soldi”.
Dichiarazioni per le quali ieri è stata chiamata in causa da Lorenzo Guerini in Direzione:”Quando sento un membro della segreteria dire che non prenderebbe nemmeno un caffè con un collega di partito, inorridisco”, è stato l’affondo di Guerini.
“Quando lo ha detto -dice Gnecchi all’Adnkronos- ho subito capito che Guerini si stava riferendo a me e mi sono sentita in dovere di chiarire”. E che cosa ha chiarito? L’intervista sembra piuttosto chiara… “No, non è così. Non c’entra nulla la situazione attuale su Lotti. Io stavo parlando con un giornale locale su fatti locali che sono bene noti a Bolzano e si riferiscono al 2014”.