Pd: Gentiloni, ‘serve nuova visione, no abiure ma errori ci sono stati’

Roma, 22 giu. (AdnKronos) – “Oltre ad avere una vocazione maggioritaria, il Pd deve anche avere una visione nuova. Io penso che una nuova visione per il Pd sia in parte già delineata: un Pd che abbia un visione più sociale e che prende atto della fine della illusione che la globalizzazione potesse risolvere i problemi. Un Pd più ambientalista. Un Pd che abbia visione più protettiva che risponda a una domanda di sicurezza ma anche nella difesa dei posti di lavoro”. Lo dice Paolo Gentiloni a Marzabotto, all’iniziativa dell’area Martina.
“Avrete sentito Calenda varie volte parlare del Jobs Act spiegando che quella riforma era più improntata più alla difesa del lavoratore che del posto di lavoro. Noi dobbiamo anche occuparci di proteggere il posto di lavoro. Un partito più protettivo, quindi, perchè questa è la domanda che viene dalla società”, argomenta.
E infine “serve una visione per la sinistra e per il Pd più italiana. Serve una cultura in cui riconoscersi. Questo non significa che stiamo abiurando le cose fatte dai nostri governi. Abbiamo perso le elezioni, non cerchiamo di perdere la testa sulle cose buone fatte. Ma ci sono stati errori”.