Palermo: omicidio di Carini, convalidato fermo ex marito vittima

Palermo, 20 giu. (AdnKronos) – Il gip ha convalidato il fermo di Marco Ricci, il marito di Anna Maria Scavo, la donna di 36 anni, uccisa sabato pomeriggio a Carini, nel palermitano. Resta, dunque, in carcere l’uomo accusato del femminicidio. I carabinieri nei giorni scorsi hanno notificato un provvedimento di fermo d’indiziato di delitto emesso dalla Procura nei confronti del 42enne. La versione dei fatti fornita dall’uomo e dal figlio, testimone del delitto, ‘è risultata incongruente – come hanno ricostruito dal Comando provinciale – con le successive risultanze investigative, frutto di un minuzioso sopralluogo eseguito dalla Sezione investigazioni scientifiche”. La tragedia si è consumata nel negozio di calzature Ferrante di corso Italia in cui la donna lavorava come commessa. Lì dove, ricostruiscono i carabinieri, ‘Ricci l’aveva aggredita con un taglierino alla presenza del figlio minore”.