Olmpiadi Invernali 2026 – Si prospetta uno spettacolo unico: date, luoghi e impianti di Milano-Cortina

AFP/LaPresse

12 sedi in tre regioni differenti: ecco dove e quando si disputeranno le gare delle Olimpiadi Invernali di Milano-Cortina 2026

L’Italia è ancora in festa per la strepitosa vittoria di ieri a Losanna: è la candidatura di Milano-Cortina ad essersi aggiudicata l’assegnazione delle Olimpiadi Invernali 2026. Un successo frutto di un lavoro di squadra impeccabile, che porterà in Italia la rassegna a cinque cerchi invernale per il 2026. Milano-Cortina ha trionfato con 47 voti, contro i 34 per la candidatura svedese. We dream together, questo lo slogan della candidatura italiana, che adesso inizierà il duro lavoro per uno spettacolo unico.

Ma quando e in quali località si terranno le Olimpiadi Invernali di Milano-Cortina?

La rassegna a cinque cerchi si svolgerà dal 6 al 22 febbraio 2026, mentre le Paralimpiadi si terranno esattamente un mese dopo, il 6 marzo, e le gare saranno divise in tre regioni: Lombardia, Veneto e Trentino Alto-Adige. Tre saranno anche i villaggi olimpici: uno a Milano, nel quartiere di Porta Romana, che dopo le Olimpiadi verrà trasformato in un campus residenziale per studenti, uno nella frazione di Fiames, e sarà temporaneo, e l’ultimo a Livigno e sarà trasformato in un punto di allenamento.

Claudio Grassi/LaPresse

Tanti gli impianti destinati ad ospitare eventi e gare: se allo stadio San Siro si terrà la cerimonia d’apertura, il Mediolanum Forum di Assago, il Palasharp di Lampugnano, l’Allianz Cloud ed un nuovo palazzetto che verrà costruito a Santa Giulia ospiteranno le gare di pattinaggio, short track e hockey. Inoltre verrà usata anche l’area espositiva di Rho-Fiera come media center, mentre le premiazioni di terranno in piazza del Duomo.

Spostandoci poi fuori dalla Lombardia, nel dossier presentato da Giovanni Malagò e dalla delegazione azzurra, la pista Stelvio a Bormio è stata designata per ospitare le gare di sci alpino maschile, mentre a Livigno si disputeranno quelle di snowboard e freestyle.

LaPresse/ SM

Le donne dello sci invece si sfideranno sulla pista Olympia delle Tofane, a Cortina, mentre le gare di bob, skeleton e slittino si disputeranno sulla pista Eugenio Monti. Il curling invece avrà la sua casa nello stadio olimpico del Ghiaccio, che verrà aggiornato per la rassegna del 2026.

Infine bisognerà poi spostarsi ad Anterselva per le gare di sci di fondo, salto con gli sci, biathlon e pattinaggio di velocità. Infine, abbiamo lasciato per ultima la cerimonia di chiusura, che saluterà i Giochi Invernali, e si disputerà all’Arena di Verona.

Si prospetta dunque uno spettacolo unico, in 12 sedi diverse: We dream together, il sogno è appena iniziato! 

 

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE
About Rita Caridi (35095 Articles)
Nata a Reggio Calabria il 18 giugno 1990 ama tutti gli sport, con un focus particolare sui motori e la pallacanestro. Scrive su SportFair dal 2015


FotoGallery