Olimpiadi: Zaia, ‘mi appello ai delegati ancora indecisi’

Treviso, 21 giu. (AdnKronos) – ‘L’appello che farò, a Losanna, sarà proprio ai delegati ancora indecisi”. Così Luca Zaia, presidente del Veneto, anticipando quello che dirà lunedì pomeriggio all’assemblea del Comitato Olimpico Internazionale a Losanna che dovrà scegliere la sede delle Olimpiadi 2026 tra Milano-Cortina e Stoccolma-Aree.
‘L’assemblea va rispettata, i membri del Cio sono internazionali, è l'”Onu” dello sport -ha spiegato Zaia ai giornalisti-. Ci sarà tutto il mondo in quella sala dove io e il sindaco di Milano Beppe Sala presenteremo il dossier, ed è una grande responsabilità, per 5 milioni di veneti che mi guardano, ma è anche l’occasione per convincere gli indecisi”.
Quanto alla concorrenza della Svezia, Zaia ha annunciato “un caldo invito a tifare per il Veneto, per la Lombardia, per Milano e Cortina”. ‘La nostra sarà una delegazione di super atleti, di personaggi della cultura e dell’economia, una sessantina. Io ho l’ansia del discorso davanti al Cio e sarà quello che precede poi la votazione. Sarà in inglese -ha annunciato Zaia-. Non è facile intervenire in un’assemblea così autorevole davanti a persone che dopo mezz’ora decideranno le sorti del Veneto e della Lombardia, ma noi tifiamo perché passi il nostro dossier, che porta il sole, la neve, un territorio, una serata di chiusura in Veneto, all’Arena di Verona, e noi siamo confidenti”.